Mamma ho fatto un libro*

Mamma ho fatto un libro*

Conversazione tra un’autrice di un illustrato per bambini (.:.) e la sua mamma (.°.).

(.:.) ciao mamma come stai? non mi trattengo, finalmente mi hanno pubblicato quel progetto, il mio illustrato per bambini, quello che avevo nel cassetto da anni!

(.°.) cara ciao! Sto bene ma adesso ancor meglio! Da quanto tempo lo volevi! Brava!!

(.:.) eh ne è passato di tempo! ho fatto in tempo a vendere libri su libri, ma a quello ci tenevo particolarmente.. quella favola, quelle illustrazioni erano lì ad aspettar la luce e finalmente CLIC! pubblicato!

(.°.) Sono felice per te, che bello, te lo meritavi.

(.:.) Già già.. quante volte me lo sono tirato fuori, mi riguardavo le illustrazioni, e i testi… me lo coccolavo ormai gli parlavo quasi per dargli fiducia..

(.°.) Ti immagino… E ora, che mi dici, partecipi a qualche concorso? Dai che ce la farai di nuovo!

(.:.) Eh mamma, mi piacerebbe ma qui la cosa si complica un po’.

(.°.) Ma dai, ormai sei molto apprezzata, ne hai già vinto uno e…

(.:.) Mamma il problema è la carta. Cioè, ho fatto una storia per bambini, il racconto, le illustrazioni, è in una libreria, la comprano le mamme e i papà ..e anche i nonni sai! …sta già andando bene ma …ecco, non è stampata, non è fatta di carta, non passa in tipografia e quindi sono tagliata fuori…

(.°.) nooo, e perché?

(.:.) guarda ti faccio un esempio, senti qua: “…Le case editrici e le singole scrittrici  che desiderano partecipare al premio dovranno far pervenire le  opere  pubblicate dal settembre 2014 al settembre 2015,  in cinque copie,…” e poi “…i volumi spediti non saranno restituiti e  rimarranno di proprietà…”

(.°.) beh ma non può essere, anche la tua è un’opera!

(.:.) e senti questa: “.. autori […] possono inviare i loro libri in numero di sei copie all’indirizzo […] sia a titolo personale che attraverso le case editrici. I volumi devono essere spediti entro il…”

(.°.) Mmmm… secondo me dovresti provare lo stesso, dai, che c’entra se la tua libreria è accessibile dai dispositivi mobili, vuol dire che invece di prendere le gambe e il tram e andare da qualche parte prendi le dita e vai sul mobile store… mi sembra ovvio! E se te lo dico io alla mia età…

(.:.) … Mamma ma lo sai che c’è: hai ragione. Ora li chiamo e glielo dico. Poi magari se non sarà per quest’anno, vedremo il prossimo. Mamma chiamo, grazie, un abbraccio!

(.°.) A te e buona fortuna! Ah e complimenti!!

 

* Storie per bambini, i premi sono solo per la carta, una piccola grande discriminazione.

Giovanni Vannini

Giovanni Vannini

Papà di 2, con 1 folletto in casa. Intraprenditore. La parola come mestiere​, prof che aspira a essere maestro​, educatore ai social media​. Amo intraprendenza,teatro,gesto atletico,la bellezza, e il delicato futuro dell'umanità.